Büro | agenzia +39 0473 624131 info@lamprecht-holz.com

Che cosa facciamo …

La ditta Lamprecht SRL é und produttore tradizionale di imballaggi in legno per l’ortofrutta. Il nostro traguardo e motto è: la qualità dei prodotti; la flessibilità e l`efficace struttura logistica per soddisfare la nostra clientela.

Attivitá  principale

  • produzione imballaggi in legno
    • cassa MAXPAC®
    • cassa tradizionale seghata
    • bancali, pedane a perdere
  • pellets
  • segheria
  • commericio biomassa
    • segatura
    • cippato
    • corteccia
MODELLO

 

 

Noi siamo un azienda della Val Venosta che opera nella lavorazione della legna.

Noi produciamo imballaggi in legno, pedane a perdere, segati in diverse dimensioni e lunghezze e dal 2018 è stato  realizzato un impianto per la produzione di pellets.

I nostri prodotti e servizi sono tutti fatti con materiale in legno segato, così è garantito la stabilità. La nostra forza è l`immediata consegna dei prodotti in brevissimo tempo e i carichi combinati tra i diversi prodotti.

A causa dei nostri impianti moderni ed automattizzati è possibile offrire i nostri prodotti con un prezzo ragionevole e una qualità elevata.

Questo garantiscono i nostri collaboratori, che con la loro esperienza da lungo tempo hanno una grande importanza nella gestione aziendale.

Il nostro systema di qualità secondo ISO 9001 garantisce l`adempimento delle richieste, e ci siamo impegnati di sviluppare costantamente il systema.

Con l’ introduzione del sistema di gestione OHSAS 18001 ci impegniamo ad evitare per quanto possibile infortuni e malattie ed a migliorare continuamente il sistema di gestione e le prestazioni A&G. Vengono rispettato tutte le previste della legge.

A causa della produzione di prodotti in legno non trattati noi contribuiamo attivamente per la protezione dell´ambiente, si come il legname tonto viene da boschi certificati PEFC.

 I scarti (segatura e cippato) derivanti della produzione vengono utilizzati per la produzione di corrente verde con i due BHKW e il resto viene trasformato in pellets

Noi portiamo cura per un recupero a basso impatto ambientale dei nostri prodotti di legno.

Impianto fotovoltaico di proprietà e un impianto di gassificazione del legno  forniscono un contributo importante di energia e risparmio di CO2

A causa della efficace collaborazione tra i reparti diversi, devono essere raggiunti gli obiettivi per i clienti, i lavoratori e in fine per i proprietari dell´azienda.

05.06.2018

ANIMO

per esempio legno

  • Il legno è un materiale apprezzato da tutti a memoria d’uomo. Ci è familiare come nessun’ altro. Non c’è arte o mestiere che negli ultimi millenni non se ne sia servito come attrezzo, banco da lavoro, materiale, combustibile, materia prima. Massiccio, spaccato, truciolato, polverizzato, disciolto e bruciato … il legno è stato ed è tutt’ora indispensabile. Era greppia e stalla a Betlemme, ancora oggi ci scalda e ci veste, ci protegge dal gelo e dal caldo, come carta veicola e conserva le nostre idee, come tavolo porta i nostri cibi e le nostre bevande, come sedia accoglie le nostre stanche membra, come letto ci accompagna fra le braccia di Morfeo. Con esso giochiamo e suoniamo. Tocchiamolo: è caldo e piacevole.
  • Il legno ricresce sempre,possiamo continuare ad utilizzarlo. Il bosco produce sia legno che ossigeno, protegge il terreno, contribuisce a tenere pulita l’acqua, offre dimora a piante ed animali e spazi di armonia per l’uomo. I prodotti di legno “consumati” non hanno in realtà esaurito la loro funzione, perché possono ancora essere impiegati per produrre energia. Gli oggetti di legno sono belli e vari. Il legno è duraturo, ha capacità di adattamento ed è pratico. La sua lavorazione è semplice e non necessita di molta energia, inoltre è facilmente riparabile. I prodotti di legno sono i prodotti sostenibili del futuro e valgono ciò che costano.
STORIA
Sguardo retrospettivo

2008 – estensione riparto segheria per produzione bancali

2007 – linea automatica produzione bancali

2006 – l’azienda viene ceduta all’austriaco Oskar Pfeifer.

2005 – Dopo la scomparsa del fondatore Adolph Lamprecht nel 2000 e di Karl Heinz Lamprecht nel 2005 è la moglie di quest’ultimo, Angelika Pircher Lamprecht, ad assumere le redini dell’azienda familiare.

20060831113941Draufsicht

1988 – Una cassetta di legno e cartone viene brevettata sotto il nome di MAXPAC e diventa un’alternativa alle tradizionali cassette. Questo nuovo prodotto diventa la colonna portante dell’azienda negli anni successivi.

1985 – L’intera segheria viene distrutta da un incendio. Karl Heinz Lamprecht subentra al padre Adolph Lamprecht nella conduzione dell’azienda e la trasforma in una delle più moderne ditte di produzione d’imballaggi d’Italia.

1972 – Per adeguare lo stabilimento ai più alti standard di allora, la segheria viene modificata ed in parte ricostruita. La gamma di prodotti per l’imballaggio cresce. La produzione aumenta a ca. 1800 unità al giorno.

1960 – La segheria viene ampliata e si realizza il capanno. Questo viene dotato di inchiodatrice e legatrice, che consentono di aumentare la produzione a ca. 800 unità al giorno. Prende inoltre il via la produzione di palette di legno.

Bild2

1956 – Si avvia la produzione su grande scala di cassette per la frutta al ritmo di 300-400 unità in media al giorno. Già allora venivano impiegati macchinari all’avanguardia per quei tempi, come la segatronchi a nastro manuale e le seghe circolari.

Bild13

1955 – A Ciardes/Castelbello viene realizzata la segheria ed il deposito per il tondame.

1954 – Adolph Lamprecht di Tablà/Alto Adige, commerciante di legnami, inizia a produrre cassette per la frutta in uno stabilimento allestito provvisoriamente.